ISCRITTI Come fare per...

Utilizzare i miei risparmi: anticipazioni, riscatti e rendite

Riscatto per decesso

Requisiti
In caso di morte dell'aderente ad una forma pensionistica complementare prima della maturazione del diritto alla prestazione pensionistica l'intera posizione individuale maturata è riscattata dagli eredi ovvero dai diversi beneficiari dallo stesso designati, siano essi persone fisiche o giuridiche.
In base agli orientamenti interpretativi Covip del 15 luglio 2008, nel caso in cui l’iscritto indichi un beneficiario, tale designazione avrà prevalenza rispetto ai soggetti individuati dalle disposizioni del codice civile in materia di successione. Il criterio di ripartizione tra gli aventi titolo è quello definito dall’iscritto designante. In mancanza di indicazioni la posizione sarà ripartita in parti uguali tra gli aventi titolo.
In mancanza di designazione dei beneficiari, la posizione previdenziale viene riscattata in parti uguali dagli eredi dell’iscritto deceduto individuati dalle norme del codice civile in tema di successione. In mancanza sia di beneficiari designati che di eredi di legge, la posizione rimarrà acquisita al Fondo Pensione.


La rinuncia all’eredità non preclude il diritto al riscatto per premorienza.

Descrizione procedura:
Per poter procedere con la richiesta di riscatto per perdita dei requisiti:

Scarica il Modulo di riscatto per decesso

Compila il modulo in tutte le sue parti e i relativi allegati. Consegna il modulo al datore di lavoro che lo compilerà nelle parti ad esso riservate. Conserva una copia del modulo compilato e timbrato dal datore di lavoro.

Allega i seguenti documenti

  • Certificato di morte dell’iscritto.
  • Copia documento di identità e codice fiscale di ogni erede o beneficiario richiedente.
  • In caso di eredi legittimi:
    • Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà autenticata al Comune attestante l’esistenza, le generalità e il grado di parentela degli eredi richiedenti.
  • In caso di beneficiario designato dall’iscritto:
    • Documentazione idonea a comprovare la propria designazione, ove la stessa non sia già in possesso del fondo.
  • In caso di eredi o beneficiari minori di età o incapaci:
    • Copia del provvedimento del giudice tutelare (in caso di beneficiari o eredi minorenni o incapaci) che autorizzi il genitore superstite esercente la potestà genitoriale o il tutore a richiedere il riscatto della posizione individuale dell’iscritto defunto in favore del minore o dell’incapace.
  • In caso di eredi testamentari:
    • Copia autentica del testamento o designazione testamentaria.
  • In caso di beneficiario ente/persona giuridica:
    • Attestazione CCIAA o Prefettura da cui risulti che la persona giuridica è validamente costituita, non sottoposta a procedure concorsuali, non si trova in fase di liquidazione.
    • Copia del codice fiscale e di valido documento di identità del rappresentante legale della persona giuridica designata.

 Inviare il modulo a Previdenza Cooperativa
Inviare via posta a Previdenza Cooperativa – Via C.B. Piazza, 8 00161 Roma, oppure con pec a previdenzacooperativa@pec.it o posta elettronica a protocollo@previdenzacooperativa.it

Costi
Il costo della pratica è una tantum. Nel caso di una gestione gravata da cessione del quinto dello stipendio e/o delegazione di pagamento è previsto un ulteriore costo.
Tutti i costi sono disponibili nel documento Scheda dei Costi.

Dopo circa 60 giorni dalla ricezione del bonifico, il lavoratore riceve il certificato relativo alla prestazione ricevuta con il dettaglio delle operazione effettuate. Previdenza Cooperativa invierà per posta entro la scadenza di legge dell'anno successivo a quello di pagamento la Certificazione Unica utile ai fini fiscali.  

AREA RISERVATA ISCRITTI
AREA RISERVATA AZIENDE E CONSULENTI